ANDREA Margheri

andrea margheri

Andrea Margheri nasce a Prato nel 1988 e inizia il suo percorso artistico come autodidatta, all’età di 12 anni, imitando i passi della pop star più famosa di tutti i tempi: Michael Jackson. Il suo esordio è sul palco di un teatro parrocchiale in occasione dello spettacolo di natale della sua scuola media; a spingerlo su quel palco è un giovane professore di musica, recentemente scomparso, al quale Andrea dedicherà molti dei suoi spettacoli futuri. Nella stessa estate, in Versilia, viene notato da un organizzatore di eventi che lo farà esibire in alcuni locali del litorale toscano, iniziando un vero e proprio tour estivo che lo vedrà partecipare come ospite ad alcune serate in presenza di personaggi noti dello spettacolo.

Successivamente si avvicina alla break dance e all’electric-boogie grazie alla conoscenza di alcuni ballerini della sua città che già praticano questi stili. Inizia ad allenarsi per strada e nei ritrovi pomeridiani del doposcuola .

Nel 2002 conosce il famoso ballerino e artista pratese Stefano Simmaco, già noto in Italia per la partecipazione ad importanti eventi televisivi sulle maggiori reti nazionali. E’ un incontro che cambierà tutte le sue prospettive, infatti inizierà a prendere lezioni di hip hop new style da Simmaco e il suo stile ne sarà enormemente arricchito. Ancora oggi Andrea continua ad andare a lezione dal suo primo maestro per perfezionarsi ulteriormente.

Nel 2003, grazie ad un provino, conosce il regista e stilista Fabrizio Fedi, fondatore della compagnia Lumen Invoco. Inizia una intensa collaborazione che porterà Andrea ad essere protagonista di alcuni grandi spettacoli teatrali legati al Premio Fair Play di Prato, inizialmente come ballerino e poi come sceneggiatore e aiuto regista. E’ proprio grazie a Fedi, nei pomeriggi di prove, che Andrea conoscerà tutta una serie di artisti, oggi di risonanza nazionale e internazionale, con i quali condividerà il palcoscenico: Enrico Ravegnani (Enrithm), Maurizio Merluzzo, Martina Ciabatti, Giulia Mazzoni e tanti altri…

Nel settembre del 2005, con il gruppo guidato da Fedi, e l’ausilio dell’Ufficio Sport della Provincia di Prato, è a Roma, in diretta su Rai 1, per ballare insieme alla cantante Dolcenera all’inaugurazione dell’anno scolastico, alla presenza del Ministro della P. Istruzione e del Presidente della Repubblica.

Pochi mesi dopo partecipa alla trasmissione televisiva “ALL-MUSIC ON THE ROAD” come ospite per girare una puntata dedicata alla danza hip hop.

Sempre nello stesso anno si esibisce su Rai 3, insieme a Fedi, a Orvieto, in occasione di un incontro sulla scuola.

Nel 2006 è in Belgio, a Gent, a rappresentare l’Italia all’Eurogym, un festival europeo di sport e danza.

Intanto inizia lo studio dell’hip hop con l’insegnante Alessio Vieri e si perfeziona con Byron Clairicia alla scuola Scarpette Rosa di Prato.

Nel 2007 fonda la M2A Crew e inizia a lavorare nell’animazione di alcuni locali come Sugar Reef e Villa Resort.

Nel 2008 è di nuovo a rappresentare l’Italia all’Eurogym di Albì, in Francia.

Nel 2010, insieme ad un gruppo di amici fonda la Rejected Crew, che sarà il punto fondamentale di svolta per la sua carriera artistica. Comincia un periodo denso di esperienze che lo porterà ad esibirsi in teatri e locali importanti della Toscana e dell’Italia.

Contemporaneamente inizia l’attività di insegnante in alcune scuole di danza di Prato e inizia a specializzarsi nel poppin e più in generale nell’old school.

Nell’estate è di nuovo all’Eurogym in Danimarca.

Nel 2011, con la Rejected Crew, vince l’ultima edizione dello storico programma di Canale 5 “La Corrida” .

Intensifica lo studio dell’hip hop seguendo stage di formazione con alcuni dei ballerini più noti della scena Italiana come Pacman, Mike e Riki, poppin Pete, Mr Wiggles, Bruce Ykanji.

Consegue l’attestato di formazione per la docenza di hip hop promosso da NIKE Italia con l’insegnante e coreografa internazionale Margherita Vasselli.

Intanto intensifica l’attività di insegnante: collabora con il CGFS di Prato come insegnante per alcuni gruppi del premio Fair Play. Nello stesso anno coreografa e dirige uno spettacolo-tributo a Michael Jackson: One of a kind .

Nel 2012 inizia la collaborazione con Otel Varietè, noto locale fiorentino, con la sua crew. Dall’esibizione in diretta nazionale per il lancio della nuova Mercedes classe A, la collaborazione sarà continuativa per tutta la stagione.

Scrive e dirige lo spettacolo di hip hop “Equilibrium” insieme al DJ e sceneggiatore Matteo Moruzzi.

Nell’estate è di nuovo all’Eurogym in Portogallo, a Coimbra. Questa volta il gruppo del quale fa parte viene selezionato per rappresentare l’Italia alla cerimonia di Chiusura. Il gruppo si esibisce davanti a 18.000 persone ed è in diretta su A-Bola tv in prima serata.

Si esibisce in varie televisioni locali come TVL e TV Prato.

Nel 2013, sempre insieme al dj Moruzzi, scrive e dirige “Shattered Shoes” spettacolo di hip hop dedicato all’old school.

Partecipa, con la Rejected Crew, come ospite all’evento “un Prato di Stelle”, condotto da Pamela Camassa e Luca Calvani, insieme a tutti gli artisti pratesi del momento, per l’inaugurazione del settembre Pratese, in piazza Mercatale a Prato.

Smpre nello stesso anno viene scelto per ballare e animare la musica di Fargetta, Enrico Silvestrin, Albertino e molti altri in un grande evento in piazza Duomo a Prato.

Partecipa come ballerino al cast del video “Sono alternativo” del noto rapper pratese Blebla

E’ ospite, per tutte le fasi regionali del celebre evento, Miss Italia.

Inizia la collaborazione con il gruppo spettacolo LE THEATRE FOU che lo porta a ballare in Umbria e nel Sud Italia in alcune storiche discoteche.

Nel 2014 collabora alla regia di due grossi spettacoli di danza: “Zapped” e “More than this”.

E’ nuovamente ospite a Miss Italia.

Nel 2015 è giudice del “Talent Busters” per la categoria hip hop.

Andrea Margheri ha tenuto corsi, stage e ha collaborato con tantissime scuole del suo territorio: Imaginadanza, Ideadanza, Petipà, Accademia città di Prato, Virgin Active Prato, Non solo Danza, Arte in corso, Somos Salseros, Punto Sport, Opus danza Prato, I Well Firenze, Fusion Studios e molte altre.

Le sue lezioni sono incentrate sulla tecnica di alcuni degli stili hip hop, applicando su essi i principi e le idee portanti della modern dance.

Diplomato “Insegnante Tecnico Danza Hip Hop” disciplina “DANZA SPORTIVA – STREET DANCE URBAN DANCE” dall’Ente di promozione Sportiva CSEN, insegna HIP HOP dal 2015 alla Top Dance Academy a.s.d.

 

 

 

TORNA SU STAFF

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Val all'aerea MENU' per leggere l'informativa completa della nostra PRIVACY POLICY